Skip to content

Categoria: POLITICA

LoRenzi il Magnifico e la sua Italia feudale

Ervand Abrahamian è uno studioso di fama internazionale. Nato in Iran nel 1940, ma cresciuto in Inghilterra, ora insegna Storia al Baruch College della New York University. Date le sue radici si è sempre occupato di Iran mostrando un livello di analisi superlativo: critica e capacità di rimanere super partes. In “Storia dell’Iran, dai primi del novecento a oggi”, Ervand definisce l’Iran del dopo Reza Shah – quello degli anni ’40 per capirsi – come…

Leave a Comment

Il giorno di Marino

Se cercate un pastone sulla conferenza di presentazione del libro di Ignazio Marino, allora continuate a cercare, troverete decine di articoli a riguardo. Questo è una raccolta delle affermazioni pronunciate dall’ex sindaco durante quella conferenza. Luogo del lancio di “Un marziano a Roma”: una location, per così dire, neutrale, ossia la sede dell’Associazione Stampa Estera. Già dal titolo del primo capitolo – “Ventisei coltellate, un solo mandante” – si intuisce che Ignazio Marino si toglierà qualche…

Leave a Comment

Italiani popolo di analfabeti?

«Non siamo in grado di partecipare pienamente alla vita sociale» perché non abbiamo le capacità cognitive di «informarci come anche di capire le informazioni che recepiamo, e questo ha delle conseguenze», ad esempio l’incapacità di operare una scelta consapevole. Che significa? Che siamo un branco di pecoroni e che, forse, il suffragio universale andrebbe ripensato. Ora si è anche in tema di primarie, perciò. Precisiamo che le parole in virgolettato sono di Tullio De Mauro,…

Leave a Comment

Rohani in Italia, molto rumore per nulla

Partendo dal presupposto che l’Iran è una miniera d’oro e come tale va trattato, è lo stesso Hassan Rohani a riassumere tutta la querelle in frase, che poi è la cosa più intelligente sentita in questi giorni: «Nulla da dire, è un caso giornalistico». Questo perché in Italia si prende la tastiera e si scrive tanto per far cagnara e vendere copie o prendere click. Per di più senza sapere di cosa si sta discutendo.…

Leave a Comment

La dittatura della politica cristiana.

“La tua libertà finisce dove inizia la mia”. Ciò significa che una persona può fare ciò che vuole – entro i termini di legge si intende – fino a quando le proprie azioni non vadano a interferire negativamente o ledere la libertà altrui. È un principio che insegnano a scuola e che rientra in quella famosa materia chiamata “educazione civica” che ormai sembra essere scomparsa dai banchi scolastici. Perché c’è sempre qualcosa di più importante…

Leave a Comment